ECM-Andaf Onlus

Formazione 2018


Per informazioni sui nostri corsi ECM
scrivete a: formazione@andafonlus.it
 

Programmazione CORSI ECM 2018


1

Secondo la definizione dall’Organizzazione Mondiale della Sanità le cure palliative sono "…un approccio che migliora la qualità della vita dei malati e delle loro famiglie che si trovano ad affrontare le problematiche associate a malattie inguaribili, attraverso la prevenzione e il sollievo della sofferenza per mezzo di una identificazione precoce e di un ottimale trattamento del dolore e delle altre problematiche di natura fisica, psicofisica e spirituale"....
Scarica la brochure

 
2


Uno degli aspetti più controversi della fase terminale della malattia tumorale è quello dell’indicazione al supporto nutrizionale o all’idratazione. Le problematiche connesse all’aspetto nutrizionale presentano componenti che vanno al di là dell’aspetto sanitario assistenziale in senso stretto e coinvolgono le attese dei famigliari e del paziente, le opinioni spesso contrastanti tra operatori sanitari  della stessa equipe o di equipe che occasionalmente... 

Scarica la brochure 
 
3
 

La rimodulazione terapeutica  è vista spesso come un abbandono del paziente al suo destino, senza più possibilità di cura, è vissuto dal paziente, dalla sua famiglia e dalla stessa équipe come un momento di grande drammaticità, dove spesso prevalgono rabbia e disperazione. L’intervento Funzionale manifesta tutta la sua efficacia proprio  in questo momento. Sentire il Contatto e sentire pienezza e tranquillità, come fa il bambino piccolo con la madre, non riguarda solo il contatto con la...

Scarica la brochure 
 
 
4


La medicina narrativa è una modalità comunicativa che il professionista utilizza per rendere  possibile una relazione di cura basata sulla narrazione.

 

La narrazione diviene quindi lo strumento fondamentale per acquisire, comprendere e integrare i diversi punti di vista di quanti intervengono nella malattia e nel processo di cura...

Scarica la brochure 

 
555555


La dimensione spirituale accompagna tutti gli uomini durante tutte le fasi della vita.

Non sempre l'uomo ha la possibilità di esprimerla.

La spiritualità ha a che fare con l'interezza della persona, con il proprio modo di leggere e interpretare il mondo, le relazioni e la stessa concezione che ha di se stesso, della vita, della morte e di ciò che accade e si trova a vivere...

Scarica la brochure 

 
6


Nel momento in cui si prende in carico un paziente oncologico terminale, bisogna considerare che si tratta di un paziente con delle sue specifiche peculiarità. Questi infatti hanno un loro quadro clinico che va gestito e affrontato terapeuticamente, considerando al contempo che per motivi intrinseci alla patologia e allo stato di terminalità si modifica la farmacocinetica dei farmaci che vengono somministrati...

Scarica la brochure 
 
7
 

Oggi quanto più l’evidenza della ricerca suggerisce che il carico del cura alla persona, in quanto distress continuativo, sia deleterio per la salute, è cresciuta l’attenzione al benessere del care-giver familiare che provvede alla cura alla persona in una varietà di condizioni di salute, molto comunemente legati all’ età avanzata, come per esempio la demenza e quant’altro, ma non abbiamo degli studi specifici in merito al care-giver di pazienti oncologici...

Scarica la brochure 


 
8
 

Il termine "palliativo" vuol dire che non agisce sulla causa della malattia. Non essendo dunque una terapia eziologica, quando il dolore per esempio è dovuto ad un cancro, la cura palliativa non risolve il cancro, ma elimina il dolore senza eliminarne la causa.
Il termine deriva da "palliare", ovvero coprire, nascondere con un pallio, che nell'Antica Grecia e nell'Antica Roma era il telo di lana che si poggiava su una spalla e si drappeggiava intorno al corpo, sopra la tunica... 

Scarica la brochure 


 
  uc

La gestione delle insufficienze d'organo e dei sintomi refrattari.

Brochure presto online

Read More